Coop. Sociale “Il Sorriso”

INDIRIZZO : Via Torre, 9 – 40025 Fontanelice (BO)

RESPONSABILI DI RIFERIMENTO :

Dott.r Giorgio Gasperetti (Presidente)

Dott.ssa Micaela Ravagli (Responsabile Terapeutica)

TELEFONO : 0542/92035

FAX : 0542/92060

EMAIL : info@ilsorriso-imola.it

SITO INTERNET : www.ilsorriso-imola.it


DESCRIZIONE :

La Comunità Terapeutica “Il Sorriso” nasce a Borgo Tossignano ( Imola-BO) nel 1982 per opera di due coniugi che hanno dato vita , dal nulla, ad una piccola comune che raccoglieva ragazzi/e tossicodipendenti, negli anni in cui il problema della tossicodipendenza era relativamente diffuso e tecnicamente poco conosciuto e dove prendersi cura di costoro significava sfidare tabù e forti paure, in un clima pionieristico.

Con l’aiuto degli Enti Locali, della Curia, delle Cooperative territoriali, dei sindacati, delle Banche, dei privati cittadini e dei volontari, la piccola comune si è trasformata in una Comunità Terapeutica gestita dalla Coop. Sociale “ Il Sorriso”.

Nel 1995, la gestione del leader carismatico e della consorte, viene sostituita da una gestione aziendale che permette alla Comunità di rientrare nei parametri della Regione Emilia Romagna con al vertice una dirigenza amministrativa, con un Responsabile Terapeutico e con una equipe formata da personale qualificato e laureato.
Inevitabilmente è cambiato il progetto e la metodologia di lavoro come del resto è cambiata la tipologia dell’utenza.

La Comunità, che nel frattempo si era trasferita a Fontanelice, ha visto la nascita nel 1987 della struttura maschile specifica, poi nel 1996 di quella femminile per donne con o senza figli.

Nel 2000 nasce il progetto “Bruno Bettelheim”, progetto sperimentale e all’avanguardia sulla ricomposizione di un nucleo familiare o di una coppia con patologia da dipendenza.

All’interno del “ Progetto Ulisse “, oltre all’accoglimento di utenti con il problema della tossicodipendenza, si accolgono anche persone con il problema dell’alcol, integrati nella stessa struttura, ma differenziati negli interventi terapeutici.

Nell’ ottobre 2004 è nata affianco della struttura femminile la Ludoteca “Pollicino” dove al suo interno si trovano educatori per l’infanzia per i bambini delle coppie con patologie da dipendenza.

Nel novembre 2007 è stato avviato, infine, il ”Progetto Aria”. Attraverso questo progetto l’intenzione della Comunità Terapeutica “Il Sorriso” è stata quella di aprire una finestra sul mondo dell’intervento terapeutico mirato a persone che abusano di sostanze stupefacenti o alcol e al contempo presentano l’ancora più complesso problema di una identità di genere e sessuale confusa e non accettata.